Le Sezioni

Planimetria_Museo

La prima sezione è dedicata a Geografia fisica, Geologia e Paleontologia.

Una serie di pannelli fa il punto su geografia e paleogeografia, clima e suolo, geologia e paleontologia, ma anche su dissesto ambientale e inquinamento del comprensorio. Interessanti sono le rocce coralligene, accompagnate da relativa fauna di scogliera, provenienti da massi esotici individuati nel Mazzarinese.foss-xx

Una vetrina viene dedicata alla cristallografia e alla mineralogia. In essa sono evidenziati gli elementi della serie solfifera siciliana e il deposito dei trubi, indice della ricostituzione di condizioni marine normali dopo la crisi di salinità miocenica.

La seconda sezione tratta gli ambienti boschivi dei boschi di Niscemi e Santo Pietro. Viene evidenziato, innanzitutto, il ruolo del manto vegetale nella protezione del suolo dall’erosione e nella prevenzione di frane e smottamenti. I materiali esposti si riferiscono soprattutto alla fauna dei Vertebrati (Uccelli, Rettili e Mammiferi) e a quella entomologica (Insetti). Abbastanza ricco il campionario relativo alla flora. In un erbario di fogli trasparenti figurano numerosissimi esemplari in “exiccata” accompagnati da relative foto; tra tutti spiccano quelli contenenti orchidacee ed altri elementi della flora nobile.

La terza sezione illustra l’ambiente antropico con diorami che ripropongono l’ambiente rurale per evidenziare la flora e la fauna dei luoghi antropizzati ed i relativi adattamenti.

In particolare viene dato ampio spazio alla lavorazione del sughero, alle coltivazioni del carciofo, della vite del cotone e di tante altre piante alloctone che vengono ben rappresentate in vetrine montate ad arte.

La quarta sezione fa riferimento in particolar modo al Biviere di Gela, lago salmastro relitto di importanza internazionale (Convenzione di Ramsar) in quanto luogo di sosta per un gran numero di uccelli migratori, riserva naturale orientata gestita dalla LIPU. museofoto 022Sono stati realizzati diorami che ripropongono l’ambiente dunale per porre all’attenzione del visitatore quel poco che rimane di un ecosistema, i Macconi di Gela, di straordinaria valenza ecologica.

Nell’ultima sezione, la quinta, vengono affrontati importanti temi di sinecologia, ossia riguardanti i rapporti tra i viventi: dalla simbiosi mutualistica all’inquilinismo, dal parassitismo alla predazione ecc. Ampiamente trattati anche i temi del mimetismo nelle sue varie forme (omomorfismo, omocromismo, simulazione di odori, pseudo-accoppiamento tra insetti e orchidee ecc.). Ogni pannello illustrativo viene affiancato da una vetrinetta ove sono ricostruite le situazioni reali.